Autore Topic: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?  (Letto 4520 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ubgen

  • Global Moderator
  • Full Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 0
  • -Receive: 4
  • Post: 157
  • OS:
  • Linux Linux
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« il: 08 Novembre, 2011, 23:22:05 »
(ve lo posto così come l'ho scritto sul mio blog pochi minuti fa, l'ho scritto di getto, guardando Ballarò)

Cade il Governo Berlusconi....Bersani afferma "Siamo pronti a formare un governo di responsabilità nazionale."

 
Ora io vorrei capire due cose: cosa significa "responsabilità nazionale", ma soprattutto chi ha dato il mandato a Bersani? Chi lo ha legittimato a fare il passo in avanti? Chi lo vuole?



Intendiamoci, non c'è l'ho personalmente con Bersani, il mio è un discorso generale, rivolto a tutti politici che non hanno accettato alcun compromesso parlando e straparlando di dimissioni, mentre ora si buttano come avvoltoi sulle spoglie del potere.

Conosco bene i meccanismi della nostra democrazia, mi vanto di averli studiati nelle ore di Educazione Civica (e mi disgusta che qualcuno l'abbia abolita, ma di questo parleremo in altre occasioni). So che ora ci saranno le consultazioni e, se ci saranno i presupposti, verrà dato mandato a qualcuno di istaurare un nuovo governo ed una nuova maggioranza, altrimenti si scioglieranno le camere e si andrà alle elezioni.

Delle due, le elezioni sono la scelta peggiore, perchè a camere sciolte non si possono votare decreti ed emendamenti ed in questo momento di assoluta emergenza, c'è bisogno di un governo operativo ed efficiente.

 

Il Governo uscente boccheggiava già da un pezzo e solo un idiota non si sarebbe accorto che la caduta era prossima, ma, mi domando, doveva avvenire proprio alla vigilia dell'approvazione del "Maxi-emendamento"?

Che contenesse iniziative giuste o sbagliate non è un discorso da fare ora, il punto importante, a mio parere, è che era stata l'Europa a chiederci di votarlo e di applicarlo, la stessa Europa che ha inviato degli ufficiali a Roma, con il compito di controllare l'operato del Governo e del Parlamento italiani, perchè nessuno si fida più di noi, siamo una barzelletta.

Che figura ci abbiamo fatto oggi, facendo cadere un governo proprio quando il suo operato sarebbe stato, in termini europei, efficace?

 

Quello che mi disgusta maggiormente, è che i parlamentari, di destra e di sinistra, sono stati tutti uniti nel chiedere a Tremonti di non decurtare le loro "striminzite" provvigioni, mentre se ne sbattono altamente dell'unità e dell'operatività di Governo e Parlamento quando c'è di mezzo il destino di una nazione.

 

C'è speranza per la nostra Italia?


Online altomar51

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 90
  • -Receive: 8226
  • Post: 57757
  • Inseguo i sogni..ma appena li raggiungo mi sveglio
  • OS:
  • Windows XP Windows XP
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #1 il: 09 Novembre, 2011, 01:42:16 »
i parlamentari, di destra e di sinistra, sono stati tutti uniti nel chiedere a Tremonti di non decurtare le loro "striminzite" provvigioni, mentre se ne sbattono altamente dell'unità e dell'operatività di Governo e Parlamento quando c'è di mezzo il destino di una nazione.

 

C'è speranza per la nostra Italia?

Appunto, finché il nostro destino sarà nelle mani di gente simile, no...  :(




P.S.: "responsabilità nazionale" dovrebbe significare che tutti i politici (tutti...) smettono di far parte di un partito e da quel momento si occupano realmente dei problemi della nazione...
In pratica in Italia (visti i politici e i partiti che abbiamo) è irrealizzabile...


P.S. n.2: Il guaio più grosso è che, anche se Berlusconi era inadatto a governare l'Italia, non abbiamo nessuno in grado di farlo...
Purtroppo qui non si tratta di vedere chi è il migliore, ma chi è il meno peggio... ed è deprimente...  :(
« Ultima modifica: 09 Novembre, 2011, 01:45:44 da altomar51 »
"Meglio un giorno da leone che 100 da pecora!".
Sarà, ma gli altri 99 la pecora può fare ciò che vuole, alla faccia del leone...
--
Se è giusto fare la scelta sbagliata, allora automaticamente diventa la scelta giusta...
--
Da qui il lato opposto è quello di fronte, ma da là è l'esatto contrario...

Offline ubgen

  • Global Moderator
  • Full Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 0
  • -Receive: 4
  • Post: 157
  • OS:
  • Linux Linux
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #2 il: 09 Novembre, 2011, 08:29:29 »
Altomar, siamo sulla stessa lunghezza d'onda ;)

Più che altro, credo che tutti gli italiani (o almeno la stragrande maggioranza) ormai siano stanchi di questi politici, solo che la legge elettorale a liste bloccate non ci permette di sceglierceli meglio

Offline bullo22

  • Top user
  • Hero Member
  • *
  • Thank You
  • -Given: 919
  • -Receive: 101
  • Post: 610
  • OS:
  • Windows XP Windows XP
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #3 il: 09 Novembre, 2011, 11:41:37 »
A nessuno interessa dell'Italia, in primis a noi stessi. Ci interessiamo solamente alla nostra vita...

Offline ubgen

  • Global Moderator
  • Full Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 0
  • -Receive: 4
  • Post: 157
  • OS:
  • Linux Linux
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #4 il: 09 Novembre, 2011, 13:22:24 »
Bullo non offenderti se ti dico di parlare per te, a me dell'Italia interessa.

Offline dade82

  • Top user
  • Hero Member
  • *
  • Thank You
  • -Given: 247
  • -Receive: 24
  • Post: 559
  • OS:
  • Windows 7/Server 2008 R2 Windows 7/Server 2008 R2
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #5 il: 09 Novembre, 2011, 21:28:35 »
Come ubgen mi ritengo uno degli ultimi fortunati ad aver fatto educazione civica a scuola, e quindi conoscendo, a grandi linee, ciò che succederà, penso sia meglio non andare subito alle urne.

Primo perchè, come già detto, staremo fermi mesi aspettando i nuovi venuti che, indipendentemente dalla parte politica, non avrebbero certo la bacchetta magica per mettere tutto a posto in un paio di giorni, secondo perchè, dovendo obbligatoriamente fare delle riforme, anche impopolari, non mi sembra questo il momento di aspettare ed infilarci in una odiosa e sfiancante campagna elettorale come solo quelle italiane possono essere.

Spererei in un governo (tecnico, di unità nazionale, di responsabilità, chiamatelo come volete) senza politici, ma di gente che sappia fare il proprio lavoro (giuristi, economisti, giuslavoristi, ecc...) che non dovendo rispondere a logiche di partito, ma sopratutto a logiche elettorali (voti di scambio e simili), siano in grado di riformare (o quantomeno attualizzare, anche parzialmente, visto che gli argomenti sono ostici e delicatissimi) sanità, mercato del lavoro, pensioni, P.A., quel tanto che basta per rimetterci in sesto ed evitare il disastro totale, ma sopratutto la legge elettorale: non avendo "niente da perdere" si potrebbe benissimo mandare il "porcellum" al macero (meglio al macello ;D) e restituire agli italiani la volontà popolare (Vota Antonio! Vota Antonio! Vota Antonio! ;D).

Ovvio che se Bersani (o altro dell'opposizione) pensa di andare a Palazzo Chigi "a gratis", vale a dire senza aver vinto le elezioni, si sbaglia di grosso, primo perchè, anche se questo governo si è squagliato come neve al sole, rimane sempre la coalizione scelta (purtroppo) dalla maggioranza degli italiani, non sono stati gli elettori a mandarla "a casa". Secondo perchè... chi lo vuole? Non è detto che alle prossime elezioni non venga premiato nuovamente l'asse Lega-Pdl, insomma se proprio ci deve essere una figura politica a fare da "specchietto" non può certo appartenere alle opposizioni, ai "malpancisti", ai "frondisti", ecc... sarebbe un ribaltone della volontà popolare, posso capire dare un segno di discontinuità, ma non si può ignorare che tre anni e mezzo fa (non mille!) le urne si espressero, ampiamente, verso una direzione politica precisa.
In tal senso la recentissima nomina di Monti a senatore a vita è chiara indicazione del pensiero di Napolitano, ed è forse una delle poche figure autorevoli all'estero che possiamo giocarci.

Poi viene il nodo elezioni... e li sono "volatili per diabetici", sono inadatti  a guidare un paese come l'italia (o comunque non lo meritano).

Ciò che ha detto bullo non è del tutto falso, in generale a farci del male (e a fregarci) siamo noi stessi, ed in quel senso poi riusciamo anche ad incazzarci se ci gli altri ci prendono per il culo (spaghetti, pizza, mandolino, ecc...)

... io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono...
« Ultima modifica: 09 Novembre, 2011, 21:33:09 da dade82 »
Se provassimo la stessa angoscia, lo stesso dolore, per ogni persona che ci muore intorno, la storia umana sarebbe meno sanguinosa. (William Riker)

Offline ZINGARETTI

  • Global Moderator
  • Full Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 89
  • -Receive: 8
  • Post: 134
  • OS:
  • Unknown Unknown
  • Browser:
  • Opera 10.54 Opera 10.54
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #6 il: 11 Novembre, 2011, 07:28:53 »
anch'io ho fatto educazione civica a scuola, e dall'alto dei miei 36 anni e per le mie conoscenze e a mio modo di vedere, indipendentemete dal colore politico che ho votato, appoggio la questione sollevata da ubgen e meglio puntualizzata da alto nella sua replica. Niente elezioni, siamo nel napalm fino agli occhi, è ora di rimboccarsi le maniche (tutti insieme) senzz che nessuno remi contro perchè pensa che andando a votare ora abbia la poltrona garantita. Per il bene di tutti quanti noi. è l'Italia e l'Europa intera che ce lo chiede, anzi che ce lo impone. Ma questo purtroppo è un discorso che alla maggioranza dei nostri politici, così come sono attaccati al potere, ai privilegi della casta, ai bonus, alle contingenze e molto molto altro, sembra non interessare.
L'ottimismo è il sale della vita, le donne ne sono lo zucchero

Online altomar51

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 90
  • -Receive: 8226
  • Post: 57757
  • Inseguo i sogni..ma appena li raggiungo mi sveglio
  • OS:
  • Windows XP Windows XP
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #7 il: 11 Novembre, 2011, 23:10:56 »
questo purtroppo è un discorso che alla maggioranza dei nostri politici, così come sono attaccati al potere, ai privilegi della casta, ai bonus, alle contingenze e molto molto altro, sembra non interessare.

L'unica soluzione è quindi eliminare i politici, cioè quelli che hanno fatto della politica la loro professione, o meglio, la loro fonte di guadagno (più o meno lecito...  ::) ) e riprenderci il controllo della nazione...
"Meglio un giorno da leone che 100 da pecora!".
Sarà, ma gli altri 99 la pecora può fare ciò che vuole, alla faccia del leone...
--
Se è giusto fare la scelta sbagliata, allora automaticamente diventa la scelta giusta...
--
Da qui il lato opposto è quello di fronte, ma da là è l'esatto contrario...

Offline ubgen

  • Global Moderator
  • Full Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 0
  • -Receive: 4
  • Post: 157
  • OS:
  • Linux Linux
  • Browser:
  • Firefox 7.0.1 Firefox 7.0.1
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #8 il: 12 Novembre, 2011, 11:12:55 »
Spero che si arrivi ad equiparare il trattamento economico dei nostri parlamentari a quello degli altri europei, almeno stringono la cinghia anche loro

Offline dade82

  • Top user
  • Hero Member
  • *
  • Thank You
  • -Given: 247
  • -Receive: 24
  • Post: 559
  • OS:
  • Windows 7/Server 2008 R2 Windows 7/Server 2008 R2
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #9 il: 12 Novembre, 2011, 13:47:37 »
Il grosso (enorme) punto interrogativo non è tanto su cosa e di quanto si "andrà a tagliare", ma sul fatto che dovranno essere gli stessi politici di oggi (e di ieri) a votarlo. A prescindere da chi sarà il premier (Monti, Dini, Alfano), se dovesse andare in votazione una patrimoniale o un provvedimento sul taglio degli emolumenti, vitalizi, buoni, ecc... quella marmaglia di sanguisughe che siedono in parlamento sarebbero capaci di bocciare la proposta convinti che la salvezza collettiva sia la somma delle furbizie individuali come scritto sul corriere da Severgnini.
Se provassimo la stessa angoscia, lo stesso dolore, per ogni persona che ci muore intorno, la storia umana sarebbe meno sanguinosa. (William Riker)

Online altomar51

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 90
  • -Receive: 8226
  • Post: 57757
  • Inseguo i sogni..ma appena li raggiungo mi sveglio
  • OS:
  • Windows XP Windows XP
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #10 il: 13 Novembre, 2011, 02:54:36 »
se dovesse andare in votazione una patrimoniale o un provvedimento sul taglio degli emolumenti, vitalizi, buoni, ecc... quella marmaglia di sanguisughe che siedono in parlamento sarebbero capaci di bocciare la proposta convinti che la salvezza collettiva sia la somma delle furbizie individuali come scritto sul corriere da Severgnini.

In tal caso potrebbe esserci una nuova "marcia su Roma", organizzata però dai cittadini qualunque, stavolta...
Sento troppa gente che dice di essere stufa di quanto sta accadendo...

L'unico problema (ma è comunque un problema enorme, come è ovvio... :( ) sarebbe evitare di arrivare agli eccessi (vedi "black bloc"e simili...)
"Meglio un giorno da leone che 100 da pecora!".
Sarà, ma gli altri 99 la pecora può fare ciò che vuole, alla faccia del leone...
--
Se è giusto fare la scelta sbagliata, allora automaticamente diventa la scelta giusta...
--
Da qui il lato opposto è quello di fronte, ma da là è l'esatto contrario...

Offline dade82

  • Top user
  • Hero Member
  • *
  • Thank You
  • -Given: 247
  • -Receive: 24
  • Post: 559
  • OS:
  • Windows 7/Server 2008 R2 Windows 7/Server 2008 R2
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #11 il: 13 Novembre, 2011, 10:58:12 »
Altra cosa di cui tenere conto è il probabile strappo tra lega e Pdl. A rischio terremoto c'è più della metà delle amministrazione del nord italia guidate dall'alleanza dei due partiti, vedo quello che accade nella mia zona, e alto sicuramente può confermare, che i malumori sono già iniziati da tempo, minimo dall'ultima tornate elettorale primaverile.
Se provassimo la stessa angoscia, lo stesso dolore, per ogni persona che ci muore intorno, la storia umana sarebbe meno sanguinosa. (William Riker)

Online altomar51

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Thank You
  • -Given: 90
  • -Receive: 8226
  • Post: 57757
  • Inseguo i sogni..ma appena li raggiungo mi sveglio
  • OS:
  • Windows XP Windows XP
  • Browser:
  • Firefox 8.0 Firefox 8.0
    • Mostra profilo
Re: Cade il Governo...che speranze ha l'Italia?
« Risposta #12 il: 13 Novembre, 2011, 18:35:56 »
Da tempo molti rinfacciano alla Lega che, mentre una volta (quando non erano al governo...  ::) ) gridavano "Roma ladrona", adesso sono andati a Roma e ci sono rimasti... ad intascare soldi come tutti gli altri partiti...
"Meglio un giorno da leone che 100 da pecora!".
Sarà, ma gli altri 99 la pecora può fare ciò che vuole, alla faccia del leone...
--
Se è giusto fare la scelta sbagliata, allora automaticamente diventa la scelta giusta...
--
Da qui il lato opposto è quello di fronte, ma da là è l'esatto contrario...

Tags:
 

Related Topics

  Oggetto / Aperto da Risposte Ultimo post
2 Risposte
3057 Visite
Ultimo post 24 Febbraio, 2014, 15:28:39
da dade82